Vrsar, Orsera, Istria sito ufficiale del turismo di Orsera

Vrsar, Orsera, Istria sito ufficiale
del turismo di Orsera

Tradizione a tavola 15.10.-15.11.2019.

Di più

Ocean Lava triathlon, oct. 25.-27.2019.

Ocean Lava Planet has extended its wings with a new event in Croatia. Taking place in Istria, the peninsula situated in the north-west of the country, Ocean Lava Triathlon Vrsar-Croatia takes place on October 25-27, 2019.

Di più

Eredità storica a Orsera

Il nome di Orsera (Vrsar) é molto antico. Nei documenti medieviali in latino, il nome della nostra cittadina é citato in diverse varianti: Ursaria, Ursarium, Vrsarium, Orsaria…

Di più

A Rich Culinary Tradition

All fragrances and aromas blend in Vrsar to give a harmonious overture into the characteristic gastronomy of Istria. Sea food, grilled fish and meat delicacies that can be tasted in charming restaurants and authentic konobas (taverns) are just a small part of the rich gourmet experience offered by Vrsar.

Di più

Bellezze naturali

Dalla costa adriatica fino alla pianura e al terreno leggermente collinare  nell’ hinterland, le bellezze naturali di Orsera e dei suoi dintorni sono fonte di ispirazione per i visitatori in cerca di riposo e di relax.

Di più

Cerca l'alloggio

CAMPANILE DI ORSERA

Il campanile di Orsera, una recente costruzione di 40 m di altezza, è stato eretto nel 1991, è diviso in cinque parti ed ospita tre campane non in funzione.  In esso è allestita la mostra di vecchie campane di Orsera e viene utilizzato anche come belvedere, perché da esso la vista spazia sulla città vecchia e sull’arcipelago circostante. È l’unico campanile della parrocchia di Orsera ed è il punto di osservazione più visitato da dove si può godere di un’ampia vista che si allarga da Santa Eufemia di Rovigno, alle isole di Orsera, a Fontana e i dintorni di Parenzo, fino alle numerose colline del retroterra di Orsera

Il vecchio campanile medievale di Orsera era situato nella piazza principale, ma fu abbattuto negli anni Venti del XX secolo e da allora si è pensato costantemente di costruirne uno nuovo accanto alla chiesa parrocchiale.

Il primo progetto per la costruzione di un campanile, che risale al 1944, prevedeva di erigerlo proprio dove è ora situato. Il progetto esecutivo non fu formulato, poiché la Seconda Guerra Mondiale e la situazione postbellica di Orsera non lo hanno permesso. Dopo la Seconda Guerra Mondiale A. Mohorovićić per primo accennò al problema della mancanza di un campanile e nel 1952 guidò un gruppo di architetti al fine di effettuare una registrazione architettonica delle strutture urbane ed architettoniche, storicamente e artisticamente significative, della zona occidentale dell’Istria.

In questo contesto, riferendosi ad Orsera A. Mohorovičić annotò quanto segue: La  stessa cittadina di Orsera è sistemata in cima alla collina e con ciò appartiene ad una tipologia consueta del territorio istriano. È interessante, però, osservare, secondo l’impressione generale della sua sagoma e secondo il rilievo generale della sua massa. osservata dal golfo o da tutti i  punti di accesso alla città, che l’assenza del campanile come un accento compositivo di siffatto agglomerato storico ed  urbano … rende la sua globale plasticità amorfa, non orientata e priva di una rifinitura creativa dominante. Ciò è particolarmente evidente se quest’esempio viene confrontato con Montona, Pedena, S. Lorenzo di Pasenatico, Rovigno, Pirano, Pinguente, Buie, Fianona … e molte altre cittadine  dell’Istria nelle quali è completamente definita l’accentuata verticalità nel profilo globale dell’insediamento. Il parroco di Orsera, Anđelko Grubišić, intraprese per primo la ricerca (senza successo) di un luogo adatto.

Nel 1982 si decise di destinare questo terreno alla parrocchia di Orsera al fine di erigervi il campanile, e solo nel 1984, il provvedimento divenne esecutivo. Quello stesso anno, il meritevole parroco di Orsera, Ivan Jelovac, commissionò il progetto e verso la fine del 1985 fu effettuato l’esame geo-tecnico del suolo, mentre il progetto esecutivo fu redatto ed approvato nel 1987, cui seguì, alla fine del novembre 1988, il rilascio di una regolare licenza di costruzione. I lavori iniziarono il 27 gennaio 1989.

La costruzione del campanile avvenne in tre fasi, a causa delle risorse finanziarie molto limitate della parrocchia e del suo parroco Ivan Jelovac. Il progetto del campanile fu redatto dall’architetto Eligio Legović. La prima fase di costruzione terminò il 10 ottobre 1989, mentre il campanile fu completato nel 1991.

Il campanile è più alto degli originali edifici medievali circostanti ed è costruito in calcestruzzo e non in pietra (è ricoperto solo parzialmente in pietra ai bordi e al basamento). Il campanile è stato  progettato secondo il tipico modello veneziano, caratteristico degli insediamenti costieri istriani ed è composto da tre parti:1) il basamento, accentuato dal volume e dal materiale, 2) il corpo esile e alto, 3) la cella campanaria che termina con una cuspide piramidale. Il basamento del campanile è massiccio e in pietra e la sua copertura in pietra prosegue lungo gli angoli fino alla cima che è nuovamente ricoperta di pietra. Le grandi aperture della cella campanaria sono separate dall’alta cuspide piramidale da un cornicione dentato. Sulla sommità del campanile assialmente simmetrico c’è una croce. Questa costruzione, con il suo aspetto e le sue caratteristiche generali, è ben inserita nel profilo e nell’aspetto della città storica di Orsera.