Vrsar, Orsera, Istria sito ufficiale del turismo di Orsera

Vrsar, Orsera, Istria sito ufficiale
del turismo di Orsera

Tradizione a tavola 15.10.-15.11.2019.

Di più

Ocean Lava triathlon, oct. 25.-27.2019.

Ocean Lava Planet has extended its wings with a new event in Croatia. Taking place in Istria, the peninsula situated in the north-west of the country, Ocean Lava Triathlon Vrsar-Croatia takes place on October 25-27, 2019.

Di più

Eredità storica a Orsera

Il nome di Orsera (Vrsar) é molto antico. Nei documenti medieviali in latino, il nome della nostra cittadina é citato in diverse varianti: Ursaria, Ursarium, Vrsarium, Orsaria…

Di più

A Rich Culinary Tradition

All fragrances and aromas blend in Vrsar to give a harmonious overture into the characteristic gastronomy of Istria. Sea food, grilled fish and meat delicacies that can be tasted in charming restaurants and authentic konobas (taverns) are just a small part of the rich gourmet experience offered by Vrsar.

Di più

Bellezze naturali

Dalla costa adriatica fino alla pianura e al terreno leggermente collinare  nell’ hinterland, le bellezze naturali di Orsera e dei suoi dintorni sono fonte di ispirazione per i visitatori in cerca di riposo e di relax.

Di più

Cerca l'alloggio

ORSERA – CITTÀ DEI BELVEDERI

Orsera situata fin dal Medioevo su un colle in prossimità della costa, conta numerose posizioni strategiche o belvederi, che consentono una vista completa di isole, isolotti, insenature e piccole baie. Da essi si può godere anche la splendida vista sull’isola di San Giorgio, il porto, il marina, la chiesa della Madonna del mare e la cava abbandonata Montraker. Non meno emozionanti sono gli scorci della città vecchia, con le vecchie case di pietra costruite nello stile architettonico tradizionale ed i particolari di camini, che spiccano sui tetti delle case del nucleo della città vecchia.

Il belvedere più antico e spazioso è situato sotto la chiesa di S. Antonio di Padova vicino alle Porte Piccole, che offre una vista estesa verso sud-ovest. Sistemato all’ombra degli alberi dispone di un tavolo di pietra, di panchine e della tradizionale cisterna istriana (šterna), mentre sul retro, quasi nascosto, si apre lo spazio intimo della piazzetta antistante le Porte Piccole e la chiesa di S. Antonio di Padova.

Il secondo belvedere si trova dietro la Chiesa parrocchiale di S. Martino, da cui la vista si allarga verso nord, su Valkanela e sull’arcipelago di Fontana. Si tratta di un belvedere a più livelli, realizzato con più scalinate, il che offre uno spazio più ampio per il riposo e la distensione ad un maggior numero di persone.

Solo poche decine di metri più in basso si trova il punto di osservazione soprannominato “Bepo e Tonina”. Si tratta di un belvedere minore da dove la vista spazia verso nord-ovest, noto per la statua stilizzata di un uomo e una donna, chiamati Bepo e Tonina, che costituisce lo schienale della panchina.

Esiste anche il belvedere “Casanova”, da dove si gode una bella vista sul porto, sul marina e sull’isola di S. Giorgio. Anche qui è stata posizionata una panca di valore artistico, realizzata in pietra istriana. Accanto al belvedere si trova un vecchio muro, anch’esso in pietra, che porta un elemento di completezza al contesto, mentre l’albero frondoso piantato al centro dona frescura e refrigerio nei caldi mesi estivi.

La veduta più bella si ha dal campanile, la costruzione più alta di Orsera. Si tratta del belvedere più visitato, da dove la vista spazia su S. Eufemia di Rovigno, sulle isole di Orsera, su Fontana e sui dintorni di Parenzo, ma anche sul retroterra di Orsera e le sue colline.

Un belvedere ora un po’ dimenticato si trovava accanto alla vecchia chiesa di San Martino (oggi inesistente) all’entrata orientale di Orsera. La chiesa, che fu abbandonata, era situata in un punto strategico, da cui la vista spaziava ampiamente sul nucleo della città vecchia.

Sulle coste del Canale di Leme esistono numerosi luoghi panoramici che offrono eccellenti punti di osservazione sulle numerose bellezze naturali e tutto il tratto costiero. Sono belvederi naturali, dove l’uomo non è intervenuto, spesso nascosti, che affascinano il turista o il gitante che li scopre.

L’ambientazione e l’atmosfera suggestiva dei belvederi di Orsera vengono valorizzate durante le cosiddette Serenate di Orsera, eventi musicali che hanno luogo d’estate e propongono melodie romantiche tradizionali.