Vrsar, Orsera, Istria sito ufficiale del turismo di Orsera

Vrsar, Orsera, Istria sito ufficiale
del turismo di Orsera

Ocean Lava triathlon, oct. 25.-27.2019.

Ocean Lava Planet has extended its wings with a new event in Croatia. Taking place in Istria, the peninsula situated in the north-west of the country, Ocean Lava Triathlon Vrsar-Croatia takes place on October 25-27, 2019.

Di più

Eredità storica a Orsera

Il nome di Orsera (Vrsar) é molto antico. Nei documenti medieviali in latino, il nome della nostra cittadina é citato in diverse varianti: Ursaria, Ursarium, Vrsarium, Orsaria…

Di più

A Rich Culinary Tradition

All fragrances and aromas blend in Vrsar to give a harmonious overture into the characteristic gastronomy of Istria. Sea food, grilled fish and meat delicacies that can be tasted in charming restaurants and authentic konobas (taverns) are just a small part of the rich gourmet experience offered by Vrsar.

Di più

Bellezze naturali

Dalla costa adriatica fino alla pianura e al terreno leggermente collinare  nell’ hinterland, le bellezze naturali di Orsera e dei suoi dintorni sono fonte di ispirazione per i visitatori in cerca di riposo e di relax.

Di più

SPORT, NATURA, ATTIVITA’

A Orsera s i pos sono prat icare una vasta gamma di sport e attività ricreative, dal tennis al calcio, pallavolo, pallacanestro fi no alle bocce ed al minigolf.

Di più

Cerca l'alloggio

CHIESA DI SAN GIORGIO

Dedicata a S. Giorgio, noto protomartire cristiano, fu eretta nel IX secolo in stile romanico, che risente di notevoli influssi tardo-antichi e proto-bizantini. La chiesa presenta una doppia abside iscritta con finestre semicircolari. Nel suo interno si trovava un’originale decorazione d’intrecciatura. Nel medioevo era sede di una confraternita omonima.

Il luogo dove è situata l’odierna chiesa è una località storica stratiforme, dove nell’epoca romana, era ubicata una villa rustica (villa rustica) In questo luogo si può supporre l’esistenza di una chiesa più antica del IV secolo, eretta in seguito all’Editto di Milano del 313, che permetteva la libera professione della fede cristiana. Le tracce più antiche dell’esistenza dell’edificio sacro risalgono al IX secolo, il che dimostra che la chiesa più antica del IV secolo, dedicata a S. Giorgio, fu distrutta a cavallo tra l’età tardo-antica ed il medioevo.

L’attuale chiesa successivamente eretta in questo luogo appartiene ad un gruppo particolare di edifici proto-romanici a navata unica con un’iscritta abside semicircolare. Le caratteristiche bizantine dell’architettura sacra si inseriscono nelle note vicende storiche di Orsera. In quell’epoca la via marittima passava vicino a S. Giorgio Il territorio in quell’epoca era abitato ed inserito nel traffico economico e marittimo. La chiesa può essere definita un edificio romanico per il suo stile e per le sue caratteristiche peculiari, (quali la doppia abside iscritta, la proporzionalità e la forma semicircolare delle finestre). Per altre sue caratteristiche, in particolare le dimensioni e le finestre sulla facciata meridionale, si può affermare che stilisticamente si tratta di dettagli che appaiono nelle chiese del Mediterraneo sia dell’età tardoantica e proto-bizantina, sia pure della preromanica, cioè all’epoca che spazia da dal governo franco (VIII secolo) all’epoca ottoniana (fine X secolo).

L’attuale chiesa è stata eretta sulla roccia viva, che costituisce il pavimento dell’edificio.

Si tratta di una costruzione a forma di parallelogramma con due absidi iscritte poco profonde ricavate nel muro posteriore. È menzionata l’esistenza nella chiesa di una decorazione a intrecciatura, che fa risalire la sua costruzione al periodo del IX secolo. Un tempo la chiesa era amministrata dall’omonima confraternita, che era proprietaria di tutta l’isola. Già nel XIX secolo l’edificio era diroccato e alcune fonti riportano che era caduto in rovina negli Anni Cinquanta del XX secolo, mentre nella seconda metà del XX secolo se ne potevano scorgere solo le mura alte circa da 1 a 3 m.

Il restauro della chiesa fu effettuato nel 1996, e rappresenta il primo progetto culturale di recupero architettonico realizzato dal nuovo Comune di Orsera.

Nel periodo antecedente la Seconda guerra mondiale, gli abitanti erano soliti recarsi sull’isola una volta all’anno per celebrare la festa di S. Giorgio, che ricorreva il 23 aprile: in quella data la banda di ottoni cittadina di allora eseguiva un programma musicale di circostanza. Oggi in occasione della festa di S. Giorgio viene organizzato un pellegrinaggio in barca.