Vrsar, Orsera, Istria sito ufficiale del turismo di Orsera

Vrsar, Orsera, Istria sito ufficiale
del turismo di Orsera

Tradizione a tavola 15.10.-15.11.2019.

Di più

Ocean Lava triathlon, oct. 25.-27.2019.

Ocean Lava Planet has extended its wings with a new event in Croatia. Taking place in Istria, the peninsula situated in the north-west of the country, Ocean Lava Triathlon Vrsar-Croatia takes place on October 25-27, 2019.

Di più

Eredità storica a Orsera

Il nome di Orsera (Vrsar) é molto antico. Nei documenti medieviali in latino, il nome della nostra cittadina é citato in diverse varianti: Ursaria, Ursarium, Vrsarium, Orsaria…

Di più

A Rich Culinary Tradition

All fragrances and aromas blend in Vrsar to give a harmonious overture into the characteristic gastronomy of Istria. Sea food, grilled fish and meat delicacies that can be tasted in charming restaurants and authentic konobas (taverns) are just a small part of the rich gourmet experience offered by Vrsar.

Di più

Bellezze naturali

Dalla costa adriatica fino alla pianura e al terreno leggermente collinare  nell’ hinterland, le bellezze naturali di Orsera e dei suoi dintorni sono fonte di ispirazione per i visitatori in cerca di riposo e di relax.

Di più

Cerca l'alloggio

CHIESA DI SAN PIETRO DI FLABAN

L’odierna chiesa di S. Pietro fu eretta nel 1900 sul sito di una più antica, oggi inesistente, intitolata allo stesso santo. Nello stesso tempo fu costruito anche il cimitero di Orsera, creato con l’arginamento del terrapieno a nord. Accanto al nome del santo viene aggiunta la locuzione Flaban, nome di uno stagno vicino, che rappresenta una delle attrattive naturali di Orsera.

Sull’area del cimitero odierno si trovavano un tempo due chiese: la chiesa più antica viene annoverata tra le chiese romaniche dell’Istria, e la conferma della sua esistenza risale al tempo del vescovo Parentino Ottone nella seconda metà del XIII secolo, che la diede in possesso a Pietro di Orsera. La chiesa viene menzionata nel 1293 negli archivi del comune di Orsera come S. Pietro in Lozio, dove il termine Lozio è un toponimo, derivante, probabilmente dal latino lozio (lokva in croato), che si riferisce allo stagno vicino. Oggi la chiesa è divisa dallo stagno da una strada.

La chiesa viene citata nel Catasto di tutti beni dell’episcopato di Parenzo con il nome in Flabam. Tutto il territorio costiero circostante la chiesa, nel XVI secolo, era denominato Flabam, ed il nome passò all’antichissimo stagno vicino, che da quasi un millennio rivestiva una grande importanza per la popolazione.

Nei secoli successivi la chiesa fu abbandonata e completamente distrutta, infatti, non viene menzionata nel Catasto Franceschino del 1820, anche se viene regolarmente registrato lo stagno di Flaban.

L’odierna chiesa di S. Pietro fu eretta nel 1900 sul sito della più antica, oggi inesistente, e fu intitolata allo stesso santo. Nello stesso tempo fu costruito anche il cimitero di Orsera, creato con l’arginamento del terrapieno a nord. Accanto al nome del santo viene aggiunta la locuzione od Flaban, nome dello stagno vicino, che rappresenta una delle attrattive naturali di Orsera.

Si tratta di una chiesa quadrangolare con un solo altare e con un piccolo campanile a vela in pietra, con una sola campana, situato sopra la facciata.